29 ottobre 2017
CARTELLE DI ESATTORIALI: LE NOTIFICHE IN FORMATO “PDF” NON HANNO VALORE LEGALE
Dall’estensione del file allegato, dipende la validità della notifica
La Commissione Tributaria Provinciale di Reggio Emilia (Ctp) ha stabilito, tramite sentenza n. 204/1 del 31 luglio 2017, che la notifica della cartella di pagamento, eseguita dall’Agente della Riscossione via PEC con allegato file in formato Pdf, è considerata nulla.

L’inammissibilità del documento, spiega la Ctp, dipende dal fatto che il file è considerato come una copia elettronica senza valore, poiché priva di attestato di conformità da parte di un Pubblico Ufficiale.

IMPORTANTE: affinché la notifica inviata via pec dall’Agente della Riscossione sia ritenuta valida, il file deve avere l’estensione “p7m” che garantisce integrità e immodificabilità del documento e la validità della firma digitale apposta.

condividi su facebook