21 agosto 2017
RISTORATORI SONO OBBLIGATI A SEGNALARE PRESENZA DI ALIMENTI SURGELATI
l’informazione ai consumatori, rischiano una condanna per frode in commercio

La mancata segnalazione che alcuni prodotti presenti nel menù sono disponibili nella versione surgelata, ma anche la mancata informazione ai consumatori della detenzione di prodotti surgelati, come carne o pesce, nel freezer, configura nei confronti del ristoratore il reato di “frode in commercio”.   La precisazione è venuta dalla III sezione penale della Corte di Cassazione che ha comminato una multa di 200 euro più il pagamento delle spese legali e processuali, insieme ad altri 2.000 euro da versare alla Cassa Ammende, respingendo il ricorso di un ristoratore di Milano per contestare il reato di frode imputatogli.
(Fonte: Corriere della Sera)

condividi su facebook