16 aprile 2017
TASSE: L'INTERESSE DI MORA SCENDE AL 3,50%
Una diminuzione dello 0,63%

A partire dal prossimo 15 maggio, l'interesse di mora per il contribuente che paga in ritardo passa dal 4,13% al 3,50%.
 
L'interesse di mora scatta nel momento in cui non si riesce a pagare la cartella esattoriale entro i 60 giorni dalla notifica. Previsto dall'art. 30 del decreto del Presidente della Repubblica n. 602/1973, viene rideterminato annualmente con un provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate, facendo la media dei tassi bancari attivi sulla base delle stime fornite da Banca d'Italia.

 

condividi su facebook