11 aprile 2016
Dichiarazione "Canone Rai"
Adiconsum richiede al Governo la proroga fino al 31 maggio 2016

Quest'anno il canone Rai è stato uno degli argomenti più discussi.
Molti cittadini hanno riscontrato dei problemi nel reperire tutte le informazioni necessarie al fine di consegnare la dichiarazione in modo esatto. Uno dei fattori che ha inciso in particolar modo sulle difficoltà preesistenti, riguarda le tempistiche della consegna che sono risultate particolarmente ristrette tenendo presente che molte delle persone a dover consegnare la dichiarazione sono anziane.

"La vicenda del canone Rai" - dice Grazia Simone presidente Adiconsum Toscana - "sta creando non poca ansia nei cittadini. Manca meno di un mese alla scadenza delle dichiarazioni sostitutive di aprile e solo pochi mesi alla scadenza di luglio, ed i decreti attuativi non sono ancora stati emanati. E' assolutamente necessario procedere alla emanazione dei decreti peraltro dichiarati già pronti dai rappresentanti del Governo durante le partecipazioni ai vari talkshow, ma per il momento nulla è venuto ancora alla luce".

Adiconsum richiede, alla luce dello stato attuale di fondamentale importanza, che la scadenza del 30 aprile venga prorogata con un provvedimento d'urgenza al 31 maggio, proprio per dare più tempo, soprattutto agli anziani, di compilare la dichiarazione. Inoltre le sanzioni previste nel caso di false dichiarazioni sono troppo pesanti, per cui dovrebbero essere depenalizzate e trasformate in sanzione amministrativa.
Il provvedimento è tutt'altro che semplice, al contrario, risulta complicato e di difficile comprensione in particolare per le fasce deboli.

condividi su facebook