23 luglio 2015
Al via l'archivio informatico integrato dell'Ivass
Con il decreto legge 11 maggio 2015, n°108, è stato istituito l'Archivio informatico integrato per l'individuazione ed il contrasto delle frodi assicurative nel settore della circolazione dei veicoli a motore presso l'IVASS, istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo.

L'Archivio è stato creato con lo scopo di fornire i dati alle imprese di assicurazione e agli altri soggetti previsti dal regolamento, come autorità giudiziaria e forze di polizia,  per la valutazione del
livello di anomalia di ogni sinistro e per la loro liquidazione.
Racchiuderà, in un unico database, le informazioni di numerose banche dati come quella dei sinistri, l'anagrafe testimoni e l'anagrafe danneggiati (già istituite presso l'IVASS), della banca dati dei contrassegni assicurativi, dell'archivio nazionale dei veicoli, dell'anagrafe nazionale degli abilitati alla guida e del PRA (Pubblico registro automobilistico), della banca dati contenente le informazioni relative al ruolo dei periti assicurativi.
A tale Archivio confluiranno anche le informazioni sull'installazione e
attivazione delle cosiddette "scatole nere".
Grazie a questo sistema sarà possibile conoscere per ogni sinistro un cosiddetto "indicatore di
anomalia" sul rischio di fenomeni fraudolenti, per poi comunicarlo alle imprese di assicurazione coinvolte.

condividi su facebook