13 febbraio 2015
Carnevale: fare attenzione all'acquisto dei costumi per i più piccoli!
Nella giornata di ieri sono stati sequestrati a Nola, in provincia di Napoli,  oltre 10 mila costumi di carnevale dei principali personaggi più amati dai bambini, da Peppa Pig a  Spiderman e Superman, identici agli originali ma  privi dei necessari certificati di conformità europei.

L'intenzione dei responsabili era quella di immettere nel circuito della grande distribuzione prodotti contraffatti dal prezzo accattivante rispetto agli originali mettendo in grave pericolo la salute dei più piccoli.
“Comprare prodotti sicuri ci permette di tutelare la salute dei nostri piccoli che potranno festeggiare il carnevale in tranquillità, afferma Grazia Simone, Presidente Adiconsum Toscana. I prodotti contraffatti fanno male alla nostra salute e alla nostra economia.”

 Il costume di carnevale è considerato un giocattolo quindi è bene prestare la massima attenzione durante l'acquisto.
Adiconsum ha stilato per questo un breve vademecum:
leggere bene l’etichetta per conoscere la composizione dei tessuti degli abiti;
-  controllare che su di essa sia riportato il marchio CE ed il contrassegno UNI EN71 (anche se non obbligatorio garantisce maggiore sicurezza);
-  non fare indossare ai bambini abiti sintetici e non antiallergenici;
-  verificare che le maschere non abbiano parti appuntite e bordi taglienti. Deve essere riportata, anche sull’imballaggio, l’avvertenza: “Attenzione! Questo è un giocattolo. Non fornisce protezione”;
-  accertarsi, come raccomandato dall’UNI – l’Ente italiano di unificazione - che le maschere e i caschi che coprono interamente la testa e che sono di materiale impermeabile, abbiano  un’apertura di almeno 1 cm x 13 cm oppure due fori di superficie equivalente distanti l’uno dall’altro almeno 15 cm;
-  assicurarsi che costumi, parrucche, barbe e i baffi finti di Carnevale non siano composti da materiali infiammabili;
-  utilizzare per il viso solo trucchi anallergici e provvedere a struccarsi con prodotti specifici;
-  segnalare alle Forze dell’Ordine e alle sedi Adiconsum eventuali prodotti non a norma.

 

condividi su facebook