27 ottobre 2014
AUTO: dal 3 novembre patente e libretto dovranno coincidere
A partire dal prossimo 3 novembre patente e libretto di circolazione dovranno coincidere.

Sarà obbligatorio aggiornare la carta di circolazione per tutti coloro che utilizzano un'auto di diverso intestatario; saranno esentati invece coloro che usano un mezzo non di loro proprietà o possiedono un'intestazione non aggiornata prima della data dell'entrata in vigore delle nuove norme (3 novembre 2014). Le categorie più colpite dalle novità su patente e libretto sono i professionisti che usano le auto aziendali.

“Quando semplificare significa complicare la vita dei cittadini, dice Grazia Simone Segretario Generale Adiconsum Toscana-  peraltro oltre la complicazione poca informazione e quindi è molto semplice disattendere la norma. Occorre fare una intensa informazione – prosegue Grazia Simone -  per evitare che i cittadini si trovino a pagare le consistenti sanzioni previste”.

Cosa fare - In concreto bisognerà cambiare le generalità della persona fisica alla quale è intestata la carta di circolazione relativa a veicoli, motoveicoli e rimorchi, o la denominazione dell'ente intestatario dei documenti, o nel caso in cui si verifichi la temporanea disponibilità, per un periodo superiore a 30 giorni, di un veicolo intestato ad un altro soggetto.

 

A chi rivolgersi : Per ottemperare alle nuove disposizioni è necessario recarsi agli sportelli del Dipartimento dei Trasporti. La registrazione dovrà essere fatta alla Motorizzazione e annotare sulla carta di circolazione il nome di chi utilizza in modo costante l’auto di proprietà altrui per oltre 30 giorni. La multa, per chi non rispetta le nuove regole sarà di 705 euro con ritiro della carta di circolazione.