_



19 novembre2013

PROBLEMI IMPROVVISI DI RICEZIONE DEI PROGRAMMI TELEVISIVI TERRESTRI? POTREBBE DIPENDERE DALLE INTERFERENZE LTE
Scopri come ADICONSUM aiuta i cittadini

Nel nostro Paese si sta sviluppando un nuovo standard di comunicazione mobile, denominato LTE, che  permette, utilizzando i cellulari e gli smartphone LTE/4G, una navigazione ultraveloce, fino a 100 Mbit/s in download e fino a 50 Mbit/s in upload. La tecnologia LTE opera su tre bande, una delle quali, quella di 800 MHz, è la stessa utilizzata dai canali televisivi digitali. Ciò può determinare, in caso di vicinanza ad una stazione radiomobile LTE, problemi alla visione della tv, con un’improvvisa cattiva ricezione di alcuni canali o addirittura il completo oscuramento della televisione.
Niente paura! Il problema si può risolvere facilmente, installando sull'antenna un apposito filtro in grado di riportare la visione della tv alla normalità. Se si accerta che l'interferenza è dovuta alla LTE, inoltre, si ha diritto all’installazione completamente GRATUITA del filtro.
Grazie all’accordo bilaterale tra Adiconsum e FUB (Fondazione Ugo Bordoni, istituzione di ricerca che opera sotto la supervisione del Ministero dello Sviluppo Economico), i consumatori che subiscono disturbi improvvisi alla ricezione televisiva, potranno rivolgersi alle sedi territoriali Adiconsum, oltre che richiedere l’assistenza di Help Interferenze per effettuare segnalazioni, sapere se hanno diritto a ricevere gratuitamente l’installazione del filtro e risolvere gli eventuali contenziosi.
La prima cosa da fare, in caso di mancata o parziale ricezione dei canali televisivi terrestri, è verificare se la propria abitazione, e quindi il proprio apparecchio Tv, si trovano in una delle zone geografiche interessate dalle interferenze LTE: per far questo i consumatori e gli amministratori di condominio devono inviare una segnalazione, comunicando i propri dati e quelli dell’impianto di antenna tv, tramite il sito web dedicato www.helpinterferenze.it, oppure chiamando  il numero verde 800 126 126, o ancora rivolgendosi alle sedi di Adiconsum su tutto il territorio nazionale.
Se l’impianto sarà ritenuto in una zona colpita da interferenze LTE, senza alcuna spesa per il consumatore, verrà inviato un antennista che effettuerà un intervento di ripristino della corretta ricezione del segnale televisivo presso l’indirizzo segnalato dal richiedente.
Ma la collaborazione tra Adiconsum e FUB si spinge oltre: tramite le sedi di Adiconsum sarà infatti possibile inoltrare reclami e ottenere chiarimenti sulle risposte ricevute da FUB. Se dopo il primo reclamo il consumatore non dovesse essere soddisfatto e le sue motivazioni siano riconosciute valide, Adiconsum  attiverà una procedura specifica per la risoluzione del contenzioso.
Adiconsum, otre all'assistenza diretta ai consumatori, offre, attraverso appositi sportelli dedicati, che saranno attivati presso le sedi territoriali, anche un servizio informativo alla cittadinanza, distribuendo gratuitamente un pieghevole e una mini guida del consumatore.
Per ulteriori informazioni, è possibile rivolgersi alla sede regionale di Adiconsum Toscana, Via Carlo del Prete 127, oppure inviare una mail a: toscana@adiconsum.it.

Mariantonietta Rasulo