_



10 ottobre 2013

Nasce il Taxi Amico
I tassisti del 4390 e Adiconsum siglano un protocollo d'intesa
a tutela di chi viaggia in taxi

Firenze, 10 ottobre 2013 – Abiti adeguati, no al fumo all'interno dell'abitacolo, uso del cellulare con auricolare e per tempi brevi, e solo previo consulto con il cliente. Queste alcune regole di comportamento contenute nella Carta etica dei tassisti fiorentini: 22 articoli che raccontano cosa i tassisti fiorentini da sempre fanno e s'impegnano a fare.

Oltre ovviamente al rispetto delle norme di legge che regolano la circolazione stradale ed il settore, la Carte etica sancisce il dovere dei tassisti di prestare la massima attenzione alla clientela, in particolare a disabili, anziani, donne sole o mamme con passeggino, di utilizzare dispositivi elettronici come radio e cellulari solo con l'accordo del cliente e di dotarsi di taxi tecnologicamente avanzati e rispettosi dell'ambiente. Tutto questo per offrire ai clienti un “Taxi amico”, ossia un taxi su cui potersi sentire sicuri e godere di un servizio di qualità a 360 gradi.

Se a tutto questo i tassisti fiorentini hanno deciso di adeguarsi, il 4390 ha fatto di più. Ha implementato la Carta etica con un 23esimo articolo che consente a chi abbia usufruito del servizio dei taxi del 4390 di rivolgersi all'associazione dei consumatori Adiconsum in caso di reclamo grazie al protocollo per la procedura conciliativa firmata oggi.
Ecco il testo dell'articolo:
“Il Cliente potrà segnalare proposte e suggerimenti relativamente al servizio fornito dalla Cooperativa 4390 comunicando con info@4390.it. Altresì il Cliente potrà rivolgere reclamo scritto per un disservizio. Sarà onere della Cooperativa 4390 rispondere al reclamo. Laddove ciò non avvenga, o il Cliente non trovi soddisfacente la risposta ricevuta, egli potrà ricorrere allo strumento della Conciliazione Paritetica avvalendosi delle strutture di Adiconsum Firenze”.

I taxi che aderiscono all'iniziativa saranno riconoscibili grazie all'adesivo “Taxi Amico”.
«Taxi Amico – commenta il presidente del 4390 Claudio Giudici – cade proprio nel momento giusto. Sta ripartendo la periodica campagna anti-taxi che si concluderà solo quando i suoi artefici avranno messo anche questo settore in mano agli squali della finanza. Con questa collaborazione con le associazioni dei consumatori prendiamo così la palla al balzo per dimostrare, numeri alla mano, l'eccellenza qualitativa del servizio taxi. Per noi poter mettere a disposizione della nostra clientela un soggetto terzo come Adiconsum, per tutelarne i diritti, rappresenta una sfida che abbiamo accolto con entusiasmo, certi di poterla vincere».

«Adiconsum ha accolto con interesse e attenzione la proposta della cooperativa Radio Taxi 4390 in relazione al progetto da essa ideato “Taxi Amico” che prevede una serie di iniziative volte alla tutela del rapporto tassista/cliente», dice Grazia Simone, Segretario Generale Adiconsum Toscana. È una iniziativa importante ed innovativa che dà al 4390 una maggiore visibilità e professionalità e al cliente una maggiore tutela e trasparenza». «Inoltre – prosegue Grazia Simone – il protocollo di intenti siglato prevede di poter dare delle risposte adeguate al cliente insoddisfatto per via conciliativa».

Mariantonietta Rasulo