21 giugno 2013
Giornata dell'Economia: è ora di sfruttare al meglio le potenzialità del nostro territorio
Internazionalizzarsi, fare rete, sfruttare il patrimonio di relazioni e conoscenze dei distretti esistenti: sono queste le modalità a disposizione delle imprese dell'area vasta per poter competere nel mondo globale e districarsi in questa difficile situazione economica.

Il mondo del lavoro non può aspettare i tempi della politica.
Questa è la principale chiave di lettura della Giornata dell’economia di area vasta che si è celebrata questa mattina nell’auditorium di Banca CR Firenze, alla presenza del Consigliere regionale Ivan Ferrucci, dell’Assessore comunale Sara Biagiotti, e del Presidente di Unioncamere nazionale, Ferruccio Dardanello.
La Giornata dell'Economia  è un momento di riflessione sulla situazione economica del nostro Paese ed in particolare del nostro territorio e dimostra come la proficua collaborazione fra le tre Camere di Commercio di Pistoia, Prato e Firenze sia un punto di partenza volto ad offrire prospettive economiche al territorio e possibilità di futuro per le nuove generazioni.
Mai come in questo momento le capacità aggregative delle imprese piccole e medie in un’area come la nostra possono segnare l’inversione di tendenza del quadro congiunturale; lo dimostrano i dati emersi che hanno messo in luce le notevoli potenzialità di un'area che rappresenta il 45% delle imprese toscane e può vantare livelli di qualità, innovazione e di appeal invidiabili e invidiati nel mondo.
È questo  il momento giusto per potersi guardare intorno e cercare i partner adeguati per programmare e pianificare una riscossa in grande stile.
"Occorre fare sistema, dice Grazia Simone, Segretario Generale Adiconsum Toscana,  le PMI possono rappresentare la chiave di svolta.  Occorre inoltre  lavorare anche in sinergia con le Associazioni dei consumatori, insieme si può ottenere quella trasparenza e responsabilità sociale quali valori da tutelare ed arginare chi opera fuori dalle regole. Noi siamo pronti e nel passato sono state portate avanti iniziative comuni tra i rappresentanti di categoria delle PMI le Associazioni dei consumatori e le CCIAA, occorre riprendere questo cammino comune nell'interesse di tutti".

Mariantonietta Rasulo

UNDICESIMA GIORNATA DELL'ECONOMIA
20 GIUGNO 2013