21 febbraio 2013
Anticontraffazione
Un progetto per sensibilizzare i più giovani

La contraffazione è l’attività di chi riproduce qualcosa in modo tale che possa essere scambiata per l’originale. 
I danni economici e sociali connessi al fenomeno sono molteplici: perdita di posti di lavoro, chiusura delle imprese, sfruttamento della mano d’opera, pericoli per la salute dei consumatori, evasione fiscale e pericoli per l’ordine pubblico.
Il fenomeno è a dir poco allarmante e in rilevante aumento, è per questo che è fondamentale una maggiore conoscenza del fenomeno soprattutto tra i giovani.
L'Osservatorio anticontraffazione, rinnovato lo scorso anno, con il grande impegno della Camera di Commercio di Firenze, la Prefettura,  la Questura, l' Arma dei Carabinieri, la Guardia di Finanza, l' Agenzia delle Dogane, la Magistratura, la Regione Toscana, l' Università degli Studi di Firenze, il Comune di Firenze, Adiconsum, Confartigianato, Confesercenti, Confcommercio, Federazione Provinciale Coltivatori Diretti, Confederazione Italiana Agricoltori, Associazione Generale Cooperative Italiane,  Asso To.S.C.A. Spedizionieri, Confindustria Firenze, Camera di Commercio di Prato, ha preparato un progetto rivolto agli alunni delle scuole medie e superiori al fine di presentare il problema e sensibilizzare i cittadini del futuro.

Le scuole interessate sono l'Istituto Tecnico Agrario, l'Istituto comprensivo Coverciano “Mazzanti”, l'Istituto comprensivo Carducci-Compagni, e l'istituto Lapini.

Adiconsum Toscana interverrà il 26 febbraio presso l'Istituto Tecnico Agrario e il 19 marzo presso l'Istituto comprensivo Coverciano “Mazzanti” al fine di informare i giovani sul ruolo e le potenzialità di scelta critica del consumatore, con particolare riferimento al Codice del Consumo, i diritti dei consumatori, l'educazione del consumatore, le indicazioni dei prodotti, le principali modalità di informazione relative a pratiche commerciali, di comunicazione e le modalità di rafforzamento della tutela del consumatore.

Mariantonietta Rasulo