23 agosto 2021
Green pass: ecco quando serve
Il Green pass era già richiesto per partecipare a feste per cerimonie civili e religiose, accedere alle RSA o ad altre strutture, spostarsi in zone rosse o arancioni. Ma dal 6 agosto le cose sono cambiate. Ecco che cosa succede.  

Cosa è cambiato dal 6 agosto
A partire dal 6 agosto 2021, il Green pass servirà anche per:
• accedere a servizi di ristorazione con consumo al tavolo al chiuso (ma non se si è clienti di un albergo e si mangia nel ristorante dell’hotel)
•  accedere a piscine, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, ma solo per le attività al chiuso
• accedere a spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportive
• accedere a concorsi pubblici
• accedere a musei, mostre, luoghi di cultura
• accedere a centri termali, parchi tematici e di divertimento
• accedere a sagre, fiere e congressi
• accedere a centri culturali, sociali, ricreativi, limitatamente alle attività al chiuso
• accedere a sale gioco, sale scommesse, sale bingo.
Chi dovrà esibirlo
Si dovrà esibire dai 12 anni in su.
IMPORTANTE: In caso di violazione, la sanzione va dai 400 ai 1.000 euro sia per l’esercente che per l’utente.
Chi può effettuare il controllo del Green pass
•  I titolari o i gestori di servizi e attività che sono consentite
•  i vettori di trasporto aereo, marittimo, terrestre al momento dell’imbarco
•  i pubblici ufficiali nell’esercizio delle loro funzioni
•  gli operatori USMAF
•  la polizia di frontiera.

condividi su facebook