12 febbraio 2018
LA TOSCANA: UNO “SGUARDO AL FUTURO” PER LA SETTIMA ASSEMBLEA ELETTIVA REGIONALE
Nella mattinata di oggi 8 febbraio 2018, alle ore 9:00 presso il Palazzo dei Congressi di Firenze, ha avuto inizio la Settima assemblea elettiva regionale della Confederazione Italiana Agricoltori della Toscana



L'evento è stato caratterizzato da una grande affluenza da parte di imprenditori, agricoltori e di tutti gli invitati.
Tantissimi gli interventi che hanno interessato l'agricoltura in un'ottica di miglioramento e di crescita a 360°.
Ad aprire l'assemblea sono stati i due onorevoli Nicola Danti e Paolo De Castro che in una conferenza Skype da Strasburgo hanno sottolineato l'importanza del rafforzare le capacità degli agricoltori per affrontare le sfide del nuovo mercato, soprattutto aiutarli nella crescita qualitativa per rispondere alle esigenze di oggi, attraverso la flessibilità e creando opportunità di mercato.

Il Presidente Anci Toscana Matteo Biffonistrong> ha espresso la propria soddisfazione nell'aver istituito un tavolo di confronto con la Cia che ha permesso il raggiungimento di risultati inaspettati e per questo molto soddisfacenti.

Non potevano mancare i saluti del Presidente del Consiglio regionale della Toscana Eugenio Giani il quale, auspicando una futura collaborazione, ha sostenuto che l'agricoltura va tutelata concedendo particolare attenzione all'agricoltura Toscana in forte espansione.

Grande rilevanza la relazione del Presidente Cia Toscana Luca Brunelli, i temi da lui affrontati hanno suscitato molto interesse da parte di tutti i partecipanti: “Occorre sempre più impegno affinché l'Europa non venga esclusa dalle politiche agricole mondiali di crescita. La priorità è dare dignità politica ed economica agli agricoltori ed è necessario un vero ricambio generazionale, offrendo ai più giovani un'ampia offerta formativa per migliorare la qualità” conclude il Presidente Brunelli. Gli altri interventi che si sono succeduti hanno dato spazio a riflessioni che hanno permesso di guardare al futuro con occhi critici cercando il miglioramento laddove siano state evidenziate le lacune.

Adiconsum Toscana ha sostenuto a pieno le prerogative evidenziate durante l'assemblea e si impegnerà a contribuire alla crescita agricola del nostro Paese attraverso il proprio impegno per la causa. Nel frattempo, ci auguriamo che ognuno contribuisca alla reale crescita del settore agricolo perché soltanto guardando al futuro è possibile ottenere una vita dignitosa per noi e per le prossime generazioni.


condividi su facebook