29 aprile 2015
Arriva #FirenzeFuoriExpo
Dal 2 al 10 maggio la storia del gusto fiorentino raccontata
al mondo nei chiostri dell'Umanitaria a Milano. Ingresso gratuito

Milano-Firenze, 28 aprile 2015 - Le aziende fiorentine dell'eccellenza agroalimentare presentano dal 2 al 10 maggio a Milano una selezione delle produzioni più famose in un evento unico e con ingresso gratuito: #FirenzeFuoriExpo. Un appuntamento che inaugura il semestre della Regione Toscana nei suggestivi chiostri della Società Umanitaria (via Daverio) a due passi dal centro storico, con un calendario di iniziative realizzato da PromoFirenze, in collaborazione con Biennale enogastronomica, il coordinamento di Camera di Commercio di Firenze, Toscana Promozione e il patrocinio di Expo2015.

Wine bar, degustazioni, showcooking, spettacoli e seminari formativi sono il percorso ideale della presenza di Firenze nella città di Expo2015. Per offrire un’esperienza emozionale sono stati coinvolti i più rinomati chef fiorentini e toscani, che ai fornelli propongono i prodotti tradizionali senza rinunciare a tecniche e ingredienti innovativi: dal mondo vegan alla riscoperta della trippa, dalle birre artigianali ai grandi rossi, dalla bistecca all’arte di arredare la tavola, con una parte scientifico-divulgativa curata da professori universitari ed esperti selezionati dalla prestigiosa Accademia dei Georgofili di Firenze.

«Expo2015 è un’occasione per tutto il Paese, per lo sviluppo internazionale, per la crescita delle nostre economie - ha detto il presidente della Camera di Commercio di Firenze, Leonardo Bassilichi -. Siamo conviti che far immergere i visitatori internazionali in un viaggio emozionale come quello di FirenzeFuoriExpo sia un ottimo inizio anche per apprezzare il saper fare artigiano e industriale, le eccellenze del commercio e del turismo, veri asset strategici per Firenze nel mondo».

Il programma di #FirenzeFuoriExpo - Ingresso gratuito

Sabato 2 maggio (dalle 11 alle 23)
L’appuntamento di apertura alle 12 (su invito) vede Marco Stabile, chef testimonial dell'avventura Toscana a Expo presentare il suo piatto del buon vivere toscano affiancato dalle colleghe Sara Conforti e Entiana Osmenzeza, che presentano un esclusivo aperitivo inaugurale e nel pomeriggio - condotte dalla giornalista Annamaria Tossani - si esibiscono in showcooking e nella presentazione di una ricerca che mostra come la cucina toscana sia la naturale antesignana della cucina vegana.

Domenica 3 maggio (dalle 11 alle 23)
Il secondo giorno si alternano gli showcooking di Francesco Altomare, Duccio Pistolesi, Maria Probst e Beatrice Segoni. Nuove degustazioni si succedono con la presentazione di prodotti tipici, guidata da Annamaria Tossani. Tra gli chef, alle 17 si esibisce la principessa Donna Giorgiana Corsini, pronta a interpretare a suo modo la cucina toscana.

Lunedì 4 maggio (dalle 11 alle 23)
Riflettori accesi sul «trippaio», pioniere dello street food. Trippa, lampredotto, piatti tipici fiorentini sono i protagonisti dello spazio showcooking dove, dopo il «trippa lunch» delle 12 presentato da Leonardo Romanelli, il «trippaio» Alessandro Corsi racconta i segreti di questa antica ricetta toscana. La Toscana degli chef vede al lavoro Emanuele Vallini e Matteo Donati, chiamati a reinterpretano proprio la trippa.

Martedì 5 maggio (dalle 11 alle 23)
E' il giorno di God save the wine, l'evento nel quale i produttori delle principali aziende vitivinicole sono a disposizione per far assaggiare i propri vini abbinati ai famosi salumi di cinta e per raccontare tutte le curiosità sui prodotti. Il momento clou della giornata è la sfida a colpi di showcooking tra Paolo Gori e lo chef vegetariano Cristian Giorni. Un'agguerrita competizione ai fornelli tra la tradizione e la sperimentazione: minestra di farro, fagioli, peposo di Chianina all'Imprunetina e crostini ai fegatini da una parte, versione veg della ribollita, del crostino e della zuppa inglese dall'altra, con il pubblico a decretare il vincitore. Alle 15,30 "Il vigneto di Leonardo a Milano: cronoca di una scoperta", viene raccontato da Attilio Scienza, professore dell'Università di Milano.

Mercoledì 6 maggio (dalle 11 alle 23)
Una giornata di degustazioni di olio e vino, con presentazione e showcooking di due dolci tipici fiorentini: lo zuccotto e la zuppa inglese, interpretati da Andrea Bianchini. Fra gli assaggi anche il cioccolato, insieme a prodotti biologici, sughi, zuppe e altri prodotti tipici della Toscana, in un alternarsi di antichi sapori e nuove ricette.

Giovedì 7 maggio (dalle 11 alle 23)
Giornata dedicata alle eccellenze toscane del "Progetto Qualita'" con showcooking, tavole rotonde, degustazioni guidate dei prodotti, incontri con giornalisti e foodblogger selezionati. Alle 15,30 Dario Casati, professore dell'Università di Milano, si occupa di come l'economia agraria possa aiutare lo sviluppo del Paese.

Venerdì 8 maggio (dalle 11 alle 23)
Terza regione per numero di marchi attivi, la Toscana presenta la sua birra artigianale con una vasta schiera di produttori: l'evento vede protagonista anche il tipico formaggio fiorentino. Birra e formaggio danno così vita a un incontro birro-gastronomico di qualità con banchi di degustazione e tre laboratori dedicati all'abbinamento birra-formaggio, raccontati da esperti del settore. Previsto anche un minicorso di degustazione della birra. Alle 15,30 il "Paese dei mille formaggi" viene raccontato da Gianfranco Piva dell’Università Cattolica di Piacenza. Alle 17 Antonio Michele Stanca, professore dell'Università di Modena e Reggio Emilia, parla delle proprietà dei cereali.

Sabato 9 maggio (dalle 11 alle 23)
E' il giorno di Toscana Bio Wine & Food, un appuntamento che punta a valorizzare i prodotti di un comparto regionale in crescita esponenziale: quello biologico, capace di calamitare l'interesse di un pubblico sempre più attento e consapevole. L'appuntamento concepito con la formula di degustazione-mercato, vede in assaggio i prodotti di una decina di piccole realtà enogastronomiche provenienti da varie parti della Toscana. Alle 15,30 Elvio Bellini del Centro studi e documentazione sul castagno di Marradi parla del castagno, pianta che nutre.

Domenica 10 maggio (dalle 11 alle 23)
Lo storico mercato fiorentino di San Lorenzo presenta i prodotti della tradizione. Salumi, carne, pane, schiacciata, miele, sughi, prodotti tartufati, vino, olio e dolci tipici sono al centro delle degustazioni, ma anche attraverso la frutta e la verdura è possibile raccontare le ricette tipiche del territorio, così come i fiori diventano protagonisti delle tavole imbandite a festa. Protagonista della giornata la tipica bistecca alla fiorentina: questa volta la carne chianina diventa una tartare al coltello raccontata attraverso uno showcooking curato da Leonardo Romanelli. Alle 15,30 Aldo Ferrero, professore dell'Università di Torino spiega tutte le proprietà del riso.

Gli aggiornamenti sulle iniziative si trovano sul sito www.expo2015firenze.it, sugli account Twitter e Facebook di PromoFirenze, seguendo gli hashtag #FirenzeFuoriExpo, #Expo2015Firenze e #shareflorence.


Articoli correlati:

Il successo di #Expo2015Firenze:
più di 300mila visitatori in sei mesi

Domani ultimo giorno dell'esposizione, ma i progetti fiorentini proseguono
Presenze record a Casa delle Eccellenze e I_Dome. Firenze al centro del turismo Expo
...


ArriEXPO
Biologico: lo sviluppo e la crescita del Paese passano sempre più per le produzioni sostenibili,come quella biologica.  
ADICONSUM e ANABIO insieme per lo sviluppo dell'agricoltura biologica in Italia.  
Si parte col Memorandum "#2015: Agricoltura biologica 2.0"


Firenze con Expo2015, iniziata la costruzione di I_Dome
L'innovativa tecnica del videomapping mostrerà il saper fare in Palazzo Vecchio
Curia: «Sarà un'esperienza emozionale». Bianchi: «Una vetrina per tutto il mondo»


Tre giorni di cultura enogastronomica e convivialità, anteprima d'eccezione di Expo 2015.
Protagonisti il cibo, il vino, i prodotti agroalimentari e la cucina toscana, testimoni di uno stile di vita sano e autentico

EXPO 2015
L’Esposizione Universale EXPO di Milano è alle porte e Firenze è pronta a raccogliere la sfida.

LA TOSCANA VERSO EXPO 2015
La Toscana: laboratorio globale della qualità della vita.


condividi su facebook