07 giugno 2017

COMUNE DI PRATO BANDO CONTRIBUTO AFFITTO 2017
Dal 05/06/2017 al 04/07/2017
Il contributo consiste nell’ erogazione di un aiuto economico per il pagamento dell’affitto.

Per accedere al contributo è necessario partecipare all’apposito  bando che ha cadenza annuale ed essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere in possesso di attestazione ISEE valida  non superiore a € 28.301,02
  • non essere assegnatario di un alloggio di edilizia residenziale pubblica
  • essere residente nel Comune di Prato e avere la residenza nell’abitazione per la quale si chiede il contributo;o lavorare nel comune di Prato
  • per i cittadini extracomunitari è necessario essere residenti continuativamente da almeno cinque  anni in Toscana o dieci anni in Italia e avere un permesso di soggiorno di durata almeno biennale o carta di soggiorno;
  • essere titolare di un regolare contratto di affitto esclusivamente ad uso abitativo riferito ad un alloggio situato nel Comune di Prato, regolarmente registrato ed in regola con il pagamento annuale dell’imposta di registro
  • non possedere alcun bene immobile o beni mobili superiori a 25.000 se non legati all’attività lavorativa.

DOCUMENTI DA PRESENTARE:

  • Attestazione ISEE in corso di validità
  • Carta Soggiorno/Permesso Di Soggiorno Per Cittadini Extracomunitari di tutti i componenti il nucleo familiare.
  • Codice Iban – Coordinate Bancarie
  • copia del documento di identità del richiedente in corso di validità;
  • copia integrale del contratto di affitto regolarmente registrato
  • - copia dell’attestazione del pagamento annuale dell’Imposta di Registro, in alternativa la copia della comunicazione del proprietario dell’alloggio in cui si fa presente della scelta dell’applicazione della “cedolare secca”
  •    certificazione delle autorità del Paese di origine, tradotta in italiano e legalizzata nelle forme di legge, che attesti che tutti i componenti il nucleo familiare non possiedono alloggi nel loro Paese se il richiedente è cittadino di un paese aderente all’Unione Europea (con esclusione dell’Italia) o cittadino extracomunitario o apolide; se la certificazione non è stata prodotta al momento della presentazione della domanda, dovrà comunque essere presentata successivamente entro e non oltre il 10 agosto 2017;

- attestazione dell’indisponibilità dell’alloggio (ubicato nel loro Paese di origine), rilasciata dalle autorità del Paese di origine, tradotta in italiano e legalizzata nelle forme di legge, se il richiedente è cittadino di un paese aderente all’Unione Europea (con esclusione dell’Italia) o cittadino extracomunitario o apolide; se l’attestazione non è stata prodotta al momento della presentazione della domanda, dovrà comunque essere presentata successivamente entro e non oltre il 10 agosto 2017;
 - documentazione che, in caso di titolarità pro-quota di diritti reali di proprietà su abitazione ubicata in Italia, attesti che la persona che vi risiede è titolare di diritto reale pro-quota sulla stessa abitazione;
 copia dell’ultima busta paga o documentazione della ditta attestante lo stipendio mensile corrisposto, qualora uno o più componenti del nucleo familiare abbiano iniziato a lavorare successivamente all’anno solare considerato nella DSU presentata, in caso di ISE uguale a zero o inferiore al canone di locazione;
 - dichiarazione dei soggetti che prestano l’aiuto economico nel caso in cui il richiedente il contributo dichiari di ricevere sostegno economico da parte di una persona fisica (es.: figli, genitori, parenti, amici) o enti differenti dal Comune di Prato. Dati necessari al momento della presentazione della domanda - recapiti telefonici ed eventuali indirizzi e-mail;
 - dati di persone fisiche o di enti (denominazioni, codici fiscali, recapiti) che forniscono aiuti economici alla famiglia in caso di ISE uguale a zero oppure inferiore al canone di locazione;
- numeri e date dei documenti di registrazione in caso di proprietà di beni mobili (superiori al valore di Euro 25.000,00) se utilizzati per lo svolgimento dell’attività lavorativa; in tal caso dovranno essere comunicati anche la sede legale, la partita IVA ed il codice fiscale dell’attività;
 - numero e data di registrazione del provvedimento di omologa o della sentenza di separazione del Tribunale, se nel nucleo familiare sono presenti soggetti legalmente separati dal coniuge; - dati identificativi dell’attestazione comunale di inagibilità di immobile ad uso abitativo, in caso di titolarità di diritti reali di proprietà, anche pro-quota, da parte dei componenti il nucleo familiare a dimostrazione dell’indisponibilità dell’immobile; se i dati non sono stati dichiarati al momento della presentazione della domanda, dovranno comunque essere comunicati successivamente, ad integrazione della stessa domanda, entro e non oltre il 10 agosto 2017;
- numeri e date di registrazione delle certificazioni, rilasciate dalle competenti autorità, se nel nucleo familiare sono presente soggetti portatori di handicap grave (come definiti dall’art. 3 comma 3 della Legge 104/1992) e/o soggetti con invalidità uguale o superiore ai 2/3 (67%);
 - elenco di tutti i Comuni di residenza in caso che il richiedente il contributo sia cittadino extracomunitario o apolide soggiornante ininterrottamente in Italia da 10 anni o in Toscana da 5 anni; non è necessaria l’elencazione per chi risiede ininterrottamente nel Comune di Prato da almeno 5 anni;
- codice IBAN del richiedente per l’accredito del contributo se in possesso di c/c; in caso di c/c cointestato dovranno


Riceviamo c/o CISL   PRATO il Giovedi 14.30/18.30 Via Pallacorda, 5 Prato
PER APPUNTAMENTO TEL 0574/699102
TESSERAMENTO BANDI 2017:
ISCRITTI CISL/SICET : € 20,00
NON ISCRITTI: € 25,00

IL SERVIZIO PER LA VERIFICA DEI REQUISITI - € 5,00


 

condividi su facebook